Fondazione e Prada

Sono l’Asimov delle periferie, ma i miei scritti colpiscono il centro dell’impero. Sono un blade runner, corro sempre sul filo del rasoio delle mie paranoie. Sperando sempre di non scrivere cagate galattiche.

Sabato ho corso 15K, partendo da Corvetto. Correre presto la mattina di sabato ti butta proprio in un’altra dimensione. Passando in via Brembo accanto Largo Isarco passi di fianco al palazzo della Fondazione, ideato da Rem Koolhaas (non con le sue mani ma con la sua testa). Non capisco però l’ascensore così in vista nella parte posteriore, rovina un po’ la vista… Un po’ come nascondere la polvere sotto il tappeto. Ma io d’architettura non capisco nulla.

Poi un tuffo dove l’acqua è più blu, in via dei Fontanili (fantasma), che taglia in diagonale da Antonini e Bazzi e finisce in prossimità di Bazzi con una cappelletta che mi ricorda quella in Lambrate (paese, no stazione). Poi passaggio davanti alla scuola di polizia locale di via Boeri e su, piazza Bibbiena e poi dietro la biblioteca Tibaldi. Incrocio via Balilla e vado alla ricerca di un linguaggio comune universale in via Zamenhof. Tra l’altro mi viene in mente – potere dell’alliterazione zuzzurellona giocata su una sola lettera – che Zatopek sta alla corsa come Zamenhof all’esperanto. Zatopek è il primo tapascione (modello unico e inarrivabile ovviamente, nonchè dotato di caratteristiche fisiche invidiabili e una grinta facciale non indifferente), il runner che ha ispirato migliaia di persone per dedizione, prima che ondate di social runner pubblicizzassero le loro imprese.

Quando arrivo alla Conchetta, alla piscina Argelati e in Darsena, sento che per la giornata sento di essere arrivato sulla sommità della collina rinascimentale e so che sta per iniziare il Barocco (questa l’ho rubata a Sconcerti che stamattina parlava della Juve). S.Lorenzo, Carrobbio, via Torino (San Satiro) e Duomo sfilano veloci davanti ai miei occhi. Solo, una menzione per la stupenda luce che abbracciava il Duomo a mezz’altezza.

Tribunale (mi viene in mente il ’92, annus horribilis e l’indignato special, l’uomo che ha fatto carriera giornalistica e pubblicistica, Andrew Pump A. Rana) per poi piegare per la Besana, Spartaco, Cadore (Prada), Libia e poi fuori, passando dietro la CoopLodi e salendo gli scalini di Porta Romana FS andando a chiudere lungo il corso Lodi e poi Corvetto.

Il Barocco c’è stato anche sabato, sofferente e spocchioso dopo aver tagliato Umbria e fino a poco prima di Corvetto, poi il rush finale per disfare la ruggine. Ed ora la cagata galattica. Anche sabato, sono rimasto male perchè non ho fatto 20K (che avevo in testa). Poi l’altro pezzo di cervello ha ribattuto: non puoi correre 12K a 4:44 il giovedì e poi sabato (solo 48 ore dopo) pretendere di farne 20. Quindi a posto così. Cagata rientrata e buco nero nell’acqua.

Annunci

2 risposte a "Fondazione e Prada"

Add yours

What your verse will be?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

RunWithMe-Italy

Never Give Up!

Aspie Airlines

Fasten your seatbelt & enjoy the flight

Giova 365

Run every day

Tracce di jazz

from jazz-fans to jazz-fans

The History of Parliament

Blogging on parliament, politics and people, from the History of Parliament

BieFfe Stories

Lasciati scrivere da un tratto di penna, come nel migliore dei romanzi

American Intelligence Media

Citizens Addicted to Truth

Chaotic Shapes

Art and Lifestyle by Brandon Knoll

Podologia e Biomeccanica

Sport, biomeccanica e podologia generale

almerighi

amArgine come sempre

mezzaginestra

Cultura? Pop e piano, sir.

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

"Io non dischiudo nè nascondo ma al contrario faccio vedere" (Eraclito)

Creando Idee

Idee e articoli per rendere meravigliosa la casa

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

We Who Run

for the love of running and fitness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: