Il congiunto

Vorrei qui ricollegarmi al ringraziamento per il Presidente Mattarella perchè una delle cose che più mi ha addolorato nei giorni scorsi è stato quando c’è stato un attacco alla memoria di un suo congiunto sui social adesso non ricordo esattamente”  (Giuseppe Conte)

 

Non so se questo da parte di Giuseppe Conte sia stato un modo furbo per dire che in fondo al governo attuale non frega nulla del passato (facendo per giunta passare questo modo furbo per un ringraziamento); oppure se piuttosto sia pura incapacità comunicativa.

In qualsiasi modo la si prenda, è una grave mancanza da parte del primo ministro italiano. Se si vuol citare un fatto grave e cogliere l’occasione per chi quel fatto l’ha subito, almeno ci si dovrebbe documentare, citare nome, grado di parentela e denunciare la gravità del fatto.

Piersanti!

Non si dovrebbe dire “adesso non ricordo esattamente”, perchè la cosa più grave – tra le molteplici cose dette nei giorni caldi della trattativa –  è stata: “DOVREMMO FARGLI FARE LA FINE DEL PEZZO DI MERDA DEL FRATELLO”.

Questa altro non è che una minaccia mafiosa a cui non si risponde con un generico e omertoso, con un ‘adesso non ricordo esattamente’, ma con una ferma contrapposizione al metodo di minaccia tipico di una associazione a delinquere.

Da questi dettagli – nei dettagli si nasconde il diavolo – si vede come sia forte il disprezzo (come minimo) di questo nuovo governo verso le istituzioni, se non lo si vuol vedere come un piano atto a destabilizzarle, con parole e opere populiste che parlano alla pancia del paese.

 

“Signor Presidente del Consiglio si chiamava Piersanti, si chiamava! Piersanti!“, ha poi detto Graziano Delrio. Piersanti! Un nome è importante, tramite il nome si ricordano le cose che a quell nome sono legate. “Un congiunto” diventa un modo per diluire l’offesa subita (dal corpo dello Stato oltre che dall’attuale Presidente della Repubblica), per farla diventare una cosa vaga e imprecisata.

 

Oppure – sto cercando di  forse è uno stile, quello di Giuseppe Conte, incentrato sul non voler lasciare parole cui possa inciampare nel suo incerto incedere dei primi giorni di governo, come un Pinocchio tra il Gatto e la Volpe. “Piersanti”, cioè l’indicare chiaramente chi ha subito il torto, rischierebbe di trasformare questo burattino nelle mani di altri in un uomo abbandonato a se stesso.

Annunci

Una risposta a "Il congiunto"

Add yours

What your verse will be?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

American Intelligence Media

Citizens Addicted to Truth

luca701

Art-Deviantart-3dArt-Fantasyart-Streetart-Illustration-Surrealismo.

Chaotic Shapes

Art and Lifestyle by Brandon Knoll

Podologia e Biomeccanica

Sport, biomeccanica e podologia generale

almerighi

amArgine come sempre

mezzaginestra

Vivo di alzate d'ingegno / e sorrisi di donna.

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

"Io non dischiudo nè nascondo ma al contrario faccio vedere" (Eraclito)

Creando Idee

Idee e articoli per rendere meravigliosa la casa

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

Just another weight loss story

Just another weight loss story

We Who Run

for the love of running and fitness

Silenzio Fotografico

Fotografie che fanno rumore, in silenzio.

Insurgent art.

Stimoli e idee per un nuovo mondo.

O' Canada

Reflections on Canadian Culture From Below the Border

Riccardo Fracassi

Non solo Fotografia

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: