Message in a bottle

Ok, stop.

L’ultimo post l’ho scritto due settimane or sono, credendomi ormai pronto a un ritorno all’attività podistica. Ero troppo contento di aver corso 3 volte in una settimana. Sono tuttora contento di non aver mai mollato e aver corso in questi mesi un 10K di tanto in tanto. Mi pare di aver così tirato un ponte tibetano: traballante quanto volete, ma che mi potesse traghettare da una parte all’altra di un abisso. Qeullo dell’assenza della corsa.

Era – quello di due settimane fa – il primo vagito di una nuova stagione. In fondo, per me è normale correre meno durante il grande caldo e riprendere quando Orione inizia a spuntare sulla nostra testa. Invece, stavolta è diverso. Sento che nemmeno tre giorni di allenamento appagante sono bastati a riportarmi nel porto sicuro della corsa.

 

Una volta, sarebbero bastati, vi assicuro, per iniziare una nuova stagione di corsa. Mi ricordo le sere di dicembre che arrivavo a casa dal lavoro, mi cambiavo esaltato perchè fuori nevicava e volevo andarci a correre, sotto la neve. Stavolta non mi hanno smosso granchè. Mi pare di avere il motore imballato. Domenica scorsa ho corso di sera, perchè volevo vedere cosa era successo al Running Franz, sparito un’altra volta dopo la falsa partenza.

La corsa in sè mi è piaciuta e, a parte le gambe pesanti negli ultimi chilometri, mi ha dato il suo solito carico di sensazioni positive. Solo che l’effetto di quelle sensazioni si è esaurito nel giro di una mezz’ora. E così non si è creato il link (psico-fisico) alla corsa successiva. I co? E quindi? Siamo forse al “Famolo strano”? Tentiamo di tutto per rivitalizzare un rapporto un po’ consunto?

Forse la chiave di lettura è questa: si cambia. Il prossimo grande lavoro è recuperare il mio rapporto con la corsa. Qualcosa là dentro si è seriamente danneggiato. Ma non vi preoccupate, non stavo pensando al thriatlon.. piuttosto… potrei iniziare a correre le Beer Run, 1 km una pinta, 1 km, una pinta, 1.. hic… km, ououna…  peeinta… burp!

Almeno partirei con una delle due parti già ben allenata.

I hope that someone gets my,
I hope that someone gets my,
I hope that someone gets my…

 

Annunci

2 risposte a "Message in a bottle"

Add yours

  1. ah Franz, sai una cosa (ma si che lo sai, mi leggi….) ? 4 volte su 5 al mattino sposto la sveglia e continuo a dormire. lo scorso weeekend non ho corso nè sabato nè domenica. in questa settimana ho superato già i 30 km, e quindi va un pò meglio, ma da circa un mese qualcosa si è rotto. ma lo recupero dai. e lo recuperi anche tu

    Piace a 1 persona

What your verse will be?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

La Mia Visione Della Vita

La nostra realtà è un caleidoscopico ed ignoto viaggio onirico

American Intelligence Media

Citizens Addicted to Truth

luca701

DI TUTTO UN PO'

Chaotic Shapes

Art and Lifestyle by Brandon Knoll

Podologia e Biomeccanica

Sport, biomeccanica e podologia generale

almerighi

amArgine come sempre

mezzaginestra

Vivo di alzate d'ingegno / e sorrisi di donna.

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

"Io non dischiudo nè nascondo ma al contrario faccio vedere" (Eraclito)

Creando Idee

Idee e articoli per rendere meravigliosa la casa

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

Just another weight loss story

Just another weight loss story

We Who Run

for the love of running and fitness

Silenzio Fotografico

Fotografie che fanno rumore, in silenzio.

Insurgent art.

Stimoli e idee per un nuovo mondo.

O' Canada

Reflections on Canadian Culture From Below the Border

Riccardo Fracassi

Non solo Fotografia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: