Errore

“Why should I try to fix you whan I’m not able to fix ME?”

Stamattina ho guardato un video che si intitola “Non rischiare. Rischia”. Quello che ci ho capito io? Che noi umani siamo sempre stati a rischio e che non si può far conto sulla “supposta normalità”, su un percorso prestabilito. Quindi l’unica via è mettersi in gioco per trovare nuove strade. Allora giochiamo, ho pensato. Ma come posso fare per giocare, in un periodo di “plateau” lavorativo, dove mi sembra di non riuscire ad andare più veloce e, anzi, sembro retrocedere. Allora forse – ho pensato – dovrei prendere un mio assunto base (un pensiero che mi assilla e mi inchioda) e ribaltarlo. Esempio: ho paura di fare errori. E il ribaltamento è: in questo momento dovrei fare qualche errore per poter ripartire.

L’unica cosa che mi può rinnovare è trovare una via diversa. Un errore: lasciare la via predeterminata dall’abitudine. Un errore che mi faccia sbilanciare e ritrovare il meccanismo del mettere un piede davanti all’altro valutando lo scenario che si viene man mano a creare, senza quel trascinio di piedi che porto avanti da qualche tempo.

L’errore, nel suo significato scevro da implicazioni morali e sanzionatorie, diventa lo strumento laico che l’uomo usa per imparare.

error fix

Annunci

2 thoughts on “Errore

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...