Divagazioni di un aspirante runner

Nello stesso giorno, venerdì 17, ho ricevuto il Liebster Award da due blogger:
Divagazioni e Aspirante Runner.

Sebbene il mio non sia un “blog nuovo” (caratteristica che deve contraddistinguere quelli che ricevono questo award), lo è sicuramente per Diva  e Aspi, che hanno iniziato a seguirmi recentemente.

Di loro mi piace la semplicità e l’onestà con cui scrivono sulle cose della corsa e della vita. Mi ci ritrovo. Per questo le ringrazio tantissimo: per la stima E per le scritture.

Mi piace l’idea che qualcuno legga le mie cose e clicchi “Mi piace”. Mi piace che qualcuno commenti i miei scritti. Mi piace che qualcuno pensi al mio contenitore di parole per citarlo in un premio.

Cerco di scrivere questo blog in maniera semplice. Ovviamente, non tutto quello che scrivo è semplice, mi rendo conto. Spesso vi sono pensieri contorti e imperfezioni. Ma spero che, al di sopra di tutto questo si elevi lo spirito che da sempre contraddistingue il blog:
abnegazione e ironia, con un pizzico di understatement (anche quando esagero!).

Parlare della corsa per me è un istinto insopprimibile, anche se non sono uno dei migliori testimonial di questo nobile sport. Troppe assenze, troppi dubbi, troppi menate. L’Allenatore non sarebbe contento di me. Rimane il fatto che per me la corsa è davvero un mezzo di cambiamento, fisico prima e spirituale poi. Quando sono veramente incrostato di impurità e pensieri negativi, la corsa mi aiuta a ripulire il pensiero, dopo aver dato una bella aggiustata alla carrozzeria.
Perché alla fine è semplice: la vita come la corsa è da percorrere passo passo, cercando di assaporare i momenti belli, recuperare quando arrivano momenti brutti, cercare di migliorare quando si è medi e recuperare quando, cercando di migliorare da una situazione media, invece si peggiora.

Perché corro? Lo faccio perché l’istinto è quello di migliorami. Non lo faccio per superare gli altri. Chi corre contro gli altri, non ha capito nulla della corsa. Né della vita.

tumblr_n4dlk30R6J1qdtwy3o1_1280

Ogni volta che corro (potrebbe essere fra molto tempo per quello che ne so), è come se insieme a me corressero i più grandi corridori e insieme anche i più piccoli. Ogni volta che corro, ripenso a questo e quello che ho letto in giro sui blog di corsa. Ed è come se ritrovassi una frase in ogni passo.

Mi piace pensare che io sto sulle spalle di Emil, anche se poi le gambe che si muovono sono le mie, con mille imperfezioni. Ma, come dice Casey (e molti altri), la perfezione cancella il tocco umano.

 

Per completezza ripeto qui l’eptalogo di tre anni fa:

1. La corsa è uno dei pochi veri calmanti di cui dispongo.

2. L’esperienza del movimento tramite la corsa è una cosa potente. Mi rende più forte, mi rende più reattivo.

3. Durante la corsa, butto via la spazzatura che ho nella testa e mi libero dalle preoccupazioni.

4. Mentre corro vivo il momento presente.

5. Mentre corro dialogo con il mio organismo e ascolto con attenzione i segnali che mi dà.

6. Sto cercando di avere un approccio più essenziale alla vita: la corsa mi aiuta a farlo.

7. Forse corro anche per invecchiare meglio, ma questo è ancora un “pensiero nascosto”, diciamo, una prospettiva. So che la corsa mi aiuterà.

Annunci

4 thoughts on “Divagazioni di un aspirante runner

  1. Meraviglioso post, Franz, come il tuo eptalogo! Approvo tutti i punti con menzione speciale per il n.4!!! Noi abbiamo una cosa in comune e cioè il voler parlare(scrivere) della corsa. Non conta essere runners perfetti di cui l’allenatore non avrebbe nulla da obiettare, anzi! Ognuno si misura a modo suo ed è proprio questo il bello della corsa: ci si confronta con se stessi non con gli altri! Buongiorno a te 🙂

    Liked by 2 people

  2. Pingback: Divagazioni di un aspirante runner | Divagazioni

  3. Grazie Franz un bellissimo post reso splendido dalla sua semplicità. Non avevo letto il tuo eptalogo, essendo nuova, ma devo dire che ho scorso ogni punto e ogni frase annuendo con la testa 🙂 Sto scoprendo adesso il mondo della corsa a cui mi sono avvicinata più per amore che per passione. Eppure oggi sta diventando una cosa sempre più mia. La corsa sta entrando piano nella mia vita come e sto scoprendo invece molto velocemente che i runners sono persone positive e determinate non sono nella “corsa su strada” ma anche “nella corsa della vita”.
    Non solo, trovo il titolo del tuo post azzeccatissimo 😀

    Liked by 1 persona

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...