Fortemente Off Topic /22 Sweetness

stephen-dunnOroscopo per la settimana che inizia il 3 Ottobre. (Copyright 2013 by Rob Brezsny)

Per darti l’oracolo che meglio si attaglia ai tuoi attuali presagi astrologici, ho preso a prestito uno stralcio da “Sweetness”, una poesia di Stephen Dunn.

Ti esorto vivamente a memorizzarla o a scriverla su un pezzo di carta in modo da portartela in giro dovunque tu vada.

Dì le parole di Dunn come se fossero le tue:
Spesso una dolcezza ti arriva
come se fosse in prestito, rimane giusto il tempo
per rendere il senso di ciò che significa essere vivi,
poi torna alla sua scura
fonte. Quanto a me, non mi interessa
dove sia stata o per quale strada amara
abbia viaggiato, per giungere poi così
lontano, per avere un gusto così buono
(traduzione mia+GoogleTranslate)

Però la poesia è talmente bella, che ve la riporto tutta quanta – in inglese –
perché mi tocca nel profondo. Perché è vero che “non c’è dolcezza che sia mai abbastanza dolce”, però dovrei sapere che le cose che capitano – comprese le dolcezze – dovrebbero piacerti così per come ti capitano. E questo vale anche per la vita in generale – comprese le sue amarezze – ed io invece non lo capisco e con la mia testonaggine mi rovino le serate (che è quello che rimane dopo una giornata di lavoro).

poetry 150-3

Dalla raccolta Poetry, Giugno 1987

“Sweetness”, Stephen Dunn

Just when it has seemed I couldn’t bear
one more friend
waking with a tumor, one more maniac

with a perfect reason, often a sweetness
has come
and changed nothing in the world

except the way I stumbled through it,
for a while lost
in the ignorance of loving

someone or something, the world shrunk
to mouth-size,
hand-size, and never seeming small.

I acknowledge there is no sweetness
that doesn’t leave a stain,
no sweetness that’s ever sufficiently sweet ….

Tonight a friend called to say his lover
was killed in a car
he was driving. His voice was low

and guttural, he repeated what he needed
to repeat, and I repeated
the one or two words we have for such grief

until we were speaking only in tones.
Often a sweetness comes
as if on loan, stays just long enough

to make sense of what it means to be alive,
then returns to its dark
source. As for me, I don’t care

where it’s been, or what bitter road
it’s traveled
to come so far, to taste so good.

———————–

Potete ascoltare la poesia su PatsPoetryVlog nella seconda parte del video qui sotto:

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...