Di cosa si nutre l’essere umano?

Siamo sempre lì. Di sogni.

Come diceva Prospero, siamo fatti della stessa sostanza dei sogni. E questo film, pur con la sua leggerezza, sembra smuovere i sentimenti grandi come montagne, sentimenti che di solito ciascuno di noi racchiude nei propri sogni.

L‘attore è Ben Stiller, garanzia di qualità – secondo me – per un personaggio che mi sembra un Forrest Gump “casted away”. Perso nella sua vita, senza bisogno di ritrovarsi su un’isola deserta. Perso sì nella quotidianità insoddisfacente, ma con una grande fantasia che lo trasporta in alto tramite i sogni.

mitty2

Insomma… chi non vorrebbe uscire da un distributore di bibite ghiacciate per conquistare la propria bella?!? Per dire… che i sogni poi servono per supportare le nostre visioni, dare il giusto slancio e quel quid che ci manca, a volte, nella “normalità” delle nostre vite. Dai sogni scaturiscono i racconti più belli, come quando uno si sveglia e racconta il sogno appena fatto e sembra ancora di riviverlo. I racconti diventano realtà, a volte.

Il film è un remake di un altro film dallo stesso titolo, ispirato ad un racconto molto celebre negli Stati Uniti, The Secret Life of Walter Mitty, pubblicato nel 1939 dallo scrittore James Thurber. Su Il Post trovate tutto l’articolo.

#IoSonoWalterMitty

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...