Sulle colline della Val di Nizza

Domenica mattina, sul tardi, mi sono incamminato lungo un sentiero (noto alla nostra famiglia) il cui obiettivo finale è di solito Piumesana oppure, quando proprio vogliamo esagerare, “il castagneto”. Il castagneto è un bosco che si trova sul Monte Calcinera (mt 680). Si parla delle colline tra la Valle Ardivestra e la Val di Nizza. Come dire, per la quasi totalità non significa molto, ma per me quelle colline sono un paesaggio oramai familiare. Ed è tempo di percorrerle come si deve.

anello-del-re-valdinizza

Già una volta avevo camminato ma invece che andare al Castagneto, avevo deviato a destra per percorrere la cresta discendente che porta da là sopra giù sul Monte Lumello e poi a Ponte Nizza (dovendo risalire poi da Campalbino fin sopra a Piumesana che è una bella differenza altimetrica)

Stavolta l’obiettivo era esplorare un po’ il sentiero più in là e capire come arrivare a Trebbiano, che sta in una valletta che confluisce in Val di Nizza, passando da Prendomino.

Dopo aver consultato attentamente la cartina militare 1:25000 (1 cm uguale a 250 metri) – quella stessa cartina che avevo visto tante volte e mai usato – sono partito per una esplorazione. La mia idea (che ogni tanto ritorna in auge) è di esplorare la zona collinare.
Ho camminato per tre quarti d’ora, ogni tanto fermandomi a captare i punti di riferimento più importanti (ad esempio il castello di Montesegale, oppure colline dalla conformazione nota, come quella che cade a strapiombo sulla valle Staffora appena sopra Ponte Nizza).

http://connect.garmin.com/activity/embed/350082253

valdinizza
A Trebbiano (in località Croce, dove c’è un tabernacolo) ho scoperto un cartello che spiega come si svolge l’anello del Re, che parte da Ponte Nizza, passa da Piumesana e arriva Trebbiano per poi andare molto più in là, a Sant’Albano e Poggio Ferrato. Un anello di 35 km di bei boschi che prende il nome di Anello del Re. Ora capisco anche la classica segnaletica bina e rossa con la scritta “RE” che iniziavo a incontrare ogni volta che andavo al castagneto. Dopo aver letto il cartello, la mia ricerca esplorativa ha preso una forma ben più precisa: la prossima volta, invece che stare un’ora e mezza in giro, cercherò di partire presto e esplorare la zona per tre ore per vedere di arrivare al Monte Orso o al Monte della Chiesa.
Dopo aver letto il cartello sono arrivato a piedi fino oltre la Castagnaccia (una villa con tanto di due cancelli e una vasta tenuta) e ho visto un sentiero che digrada dai 550 circa fino ai 350 di fondo valle, in mezzo a un bosco fitto. Non è quello però la continuazione dell’anello del Re, che sulla cartina ho poi visto essere qualche centinaio di metri più in là.
In questa estate che mi vede fermo dal punto di vista della corsa, mi sono preso il lusso di riscoprire un mio vecchio pallino: quello del camminare per guardarmi intorno, capire la geografia dei luoghi e godermi panorami che stanno per lo più per conto loro.
Per chi volesse saperne di più sul Anello del Re ho trovato qui una rapida descrizione di un trail svolto nella stessa zona e la descrizione del tracciato con tanto di divieti e mappature che però non si riescono a scaricare.

Annunci

8 thoughts on “Sulle colline della Val di Nizza

  1. Ciao e davvero complimenti per il blog!
    Ho notato che sei riuscito a utilizzare il codice embed per le attività Garmin. Io ci sto provando da giorni senza successo. Posso chiederti come hai fatto?

    Grazie e buone corse!

    Mi piace

      • Cavolo allora devo essere proprio brocco ;( ho provato almeno 20 volte ma continua a cancellarmi il link (anche nella versione text). In vari forum ho letto chewordpress.com non ammette il caricamento di iframe. Anche se molti altri blogger come te ci sono riusciti.. Mistero!

        Mi piace

      • Adesso devi promettermi di non ridere. Davvero.
        Anche stamattina (Monte dell’Orso m.586) non riuscivo a mettere il benedetto embed del garmin. Allora sono andato a vedere cosa ho fatto la volta prima.
        Non ridere, perché ho già riso io. Non sono mica riuscito con il link garmin: ho fatto uno Snag dell’immagine, l’ho salvato come jpg e poi l’ho agganciata al link dell’attività garmin.
        Non ridere.
        😀

        Mi piace

  2. Pingback: Monte dell’Orso (m.586) – Franz is running

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...