Allenamento 2 Marzo. Il troppo stroppia.

La rovina non sta nell’errore che commetti, ma nella scusa con cui cerchi di nasconderlo“. (Massimo Gramellini, in ‘L’ultima riga delle favole’)

L’allenamento può essere catalogato tra i fallimenti, per non avere raggiunto l’obiettivo dei 20 chilometri. E anche per non aver seguito l’andamento progressivo che mi ero prefisso.

Ma comunque sono stati 16.6 chilometri in cui ho testato la mia resistenza a un grande stress. Quello di aver dilapidato molta energia nei primi chilometri, arrivando a lanciarmi in un 8° chilometro a 4’30” e un 9° a 4’40”, intanto pensavo che avevo il controllo della situazione.

Altrochè. Quando sono arrivato al 14° e 15° e ho dovuto recitare “il dolore è inevitabile la sofferenza è un optional”, quando ho parlato con me stesso ad alta voce – questa cosa è avvenuta nei pressi della zona di rimboschimento di Cernusco S/N (c/o Battiloca) – dicendomi “impara ad accettare il dolore”. Queste cose provano che stavo andando fuori controllo. Mancava solo una visione celeste a coronare il tutto.

Immagine da l-o-v-e-l-y-b-o-n-e-s (tumblr)

Immagine da l-o-v-e-l-y-b-o-n-e-s (tumblr)

Mi sono detto: dal Naviglio all’Increa ci deve essere per forza un falsopiano (in salita) perchè ho sempre faticato a risalire. Non solo stavolta (che ho svoltato all’altezza del campo da rugby) ma anche le volte che giravo verso l’Increa all’altezza di viale Assunta.

Però la realtà dei fatti è che – una volta arrivato sul percorso Increa, ben conosciuto, ben in piano, bene tutto – non sono riuscito a vincere la sensazione di spossatezza e ho dovuto fermarmi alla cascina e concludere gli ultimi due km da lì a casa camminando. Non che sia una brutta cosa farsi due chilometri di passeggiata.

Ma la cosa veramente positiva è stata accorgermi che probabilmente ho esagerato nel chilometraggio e che l’organismo, che apparentemente aveva retto bene, ora mostra il conto. Insomma, la sto pagando tutta, come la si paga tutta in questi casi. Con il corpo non si scherza. I 18 e i 24 chilometri fatti a 5’ o poco più si pagano. Sto valutando di chetare per una settimana e fare un altro allenamento sabato o domenica prossima. Oppure di fare un allenamente leggero leggero entro mercoledì.

#Letsseewhathappens

Annunci

2 thoughts on “Allenamento 2 Marzo. Il troppo stroppia.

    • Più che scoprire i miei limiti, qui si tratta di aver scoperto un sovrallenamento INSIEME a una testa scarica di brutto! Ma passerà. Sicuramente il 24 farò una gara più tranquilla ( e vedremo al momento la condizione psico-fisica)
      Grazie mille!

      Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...