Gara 24 Febbraio. 13K tra fango e neve.

Ottime sensazioni per la gara a cui ho partecipato domenica 24 Febbraio a S.Maurizio al Lambro. Tanta gente nonostante il tempo inclemente, ma tutto sommato non nevicava o pioveva quando abbiamo corso (almeno fino a quando ho smesso io!).

La giornata inizia in maniera perfetta, con una sveglia naturale alle 6.59, ho tutto il tempo per prepararmi. Alle 8 è fissato il ritrovo con il gruppo podistico San Giuliano (creato quest’anno nell’ambito della Polisportiva San Giuliano) direttamente alla partenza. Siamo 10 (e io sono il decimo) perché prima di una gara – che sia grande o che sia piccina – io devo andare in bagno 100 volte. ah… il nervosismo! Fortunatamente alle 8.10 riesco ad arrivare al tavolone dei gruppi, pago la mia quota e così ci troviamo a fare la gara. Partenza alle 8.30.

il parco sule Colline Falck a S.Maurizio al Lambro

Il parco innevato sulle Colline Falck a S.Maurizio al Lambro

Parto con l’idea di fare 13 chilometri e, non abituato a correre in gruppo, scatto e mi porto avanti nel gruppo. Riesco a correre per un pezzo solo con Luciano. Tempo di scambiarsi due parole e incontriamo il bivio tra la 13K e la 21K. Lui prosegue dritto verso il parco Increa (21K) mentre io giro per il mio percorso da 13. Da lì, corro da solo, puntando qua e là qualche runner, vampirizzandone il ritmo se è compatibile con il mio. La stessa tecnica usata alla Greifenseelauf a settembre. Troverò un paio di miei compagni all’arrivo.

Ho l’occasione di scoprire un percorso nuovo che si svolge tra Cologno, Brugherio, Monza e Sesto S.G., incastonato tra autostrada, scolmatore, carceri di Monza, centrale elettrica. Detto così, non suona bene, ma il percorso è molto buono.

Split
Time
Distance
Avg Pace
Summary 1:03:02.0 13.06 4:50
1 5:05.5 1.00 5:06
2 4:34.6 1.00 4:35
3 4:37.0 1.00 4:37
4 4:43.8 1.00 4:44
5 4:39.9 1.00 4:40
6 4:43.9 1.00 4:44
7 4:58.2 1.00 4:58
8 5:10.7 1.00 5:11
9 4:44.9 1.00 4:45
10 5:02.8 1.00 5:03
11 4:55.7 1.00 4:56
12 4:54.2 1.00 4:54
13 4:34.6 1.00 4:35
14 :16.5 0.06 4:17

Soprattutto il finale (gli ultimi 5-6 chilometri) molto spettacolare con le salite, la neve e il fango del parco di S.Maurizio. Un tratto che mi ha permesso di testare la mia condizione fisica. Sono riuscito a non crollare e anzi a affrontare bene le salite, mentre nelle discese – stando attento a non cadere – sprintavo per guadagnare qualche secondo. Mi è piaciuta molto questa parte perché me la sono goduta un po’. Ho preso anche un bicchiere di tè caldo all’ottavo (dove c’è un picco negativo nel grafico del garmin). Ne valeva la pena, appena prima di un bel salitozzo sulla collina sud del Parco.

Concludo la prestazione in 13 chilometri in 1 ora e 3 minuti (4’50″/km).

Mi avvicino al tavolo dei rifornimenti, un altro bicchiere di tè. Poi una fetta di limone e una di pane e nutella. Poi scopro che c’è del vin brulè. Quanto tempo era che non ne bevevo! Altro che integratori salini. Un bel vin brulè quando c’è 1°C, è la cosa che ci vuole, senza contare che mi ricorda tanto i mercatini di Natale e la grandiosa e mitica Münchner Freiheit dove durante il periodo invernale ci sono le bancarelle e si può bere del Glühwein.

In questo momento ritrovo la forte dimensione sociale della corsa. Senza, sarebbe impossibile pensare a centinaia di persone (in gara, in allenamento, in mille ritrovi) che si dedicano alla corsa con un tempo infame.

____________________________________________________

Mappa del Parco della Media Valle del Lambro

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...