Da zero.

Lo so che non si riparte mai da zero. Anzi – scusate – la ridico: so che si riparte sempre da zero.

L’ultimo allenamento l’ho fatto il 2 Novembre. Fanno 13 giorni, ma diventeranno pure 18, 20 di fermo. Anca e Magdolna mi avevano fermato per 2 settimane ciascuna.

Da quel giorno di sole tutti i discorsi sulle scarpe da cambiare, sul ritmo che posso tenere tranquillamente per 15K, sui progetti per l’anno futuro, sulla palestra da frequentare oppure no (ormai è un “no”), sull’abbigliamento tecnico, sul fatto di essermi speso per il movimento podista come strumento di rinascita e di realizzazione personalee ora giaccio silente, sul fatto di succhiare l’energia (“the marrow of life“… anch’io vado nei boschi) che mi viene dal correre e usarla nella vita di tutti i giorni, sul fatto che somiglio sempre più a “quelli che non corrono” (e che ben pensano, ma solo nella mia mente autocritica), sul fatto che sono piuttosto inattivo nella comunità (ragazzi, tornerò…),

Su tutto questo si stende il numero magico di ogni potenzialità e di ogni ripresa.

In realtà questo zero è finto. Ciò che ho costruito quest’anno è il senso della continuità – nonostante le pause per Anca, Magdolna e ora Bronchitis – e questo non lo toglie nessuno. Dal mio nuovo zero pianificherò i nuovi obiettivi. Anzi, sfrutterò l’occasione per ragionare ad ampio raggio sul da farsi. Pensavo di andare avanti a fare 15K e 20K fino a febbraio, quando poi sarebbe ripartita la stagione “vera”. In realtà dovrò ricominciare da 8K-10K, appena potrò. Non credo questo weekend, però.

Però mi sento bene, in prospettiva. Vorrà pur dire qualcosa il fatto che ho iniziato a coniare nomi per le mie pause dalla corsa più lunghe, come se fossero tempeste e uragani tropicali.

Di Magdolna parlavo qui, anche se non nominata ma il nome viene dal Cap.18 di “A perdifiato” di Mauro Covacich, se proprio ci tenete a saperlo. Anca è una questione che si attesta nel tempo prima del blog.

Annunci

2 risposte a "Da zero."

Add yours

    1. Sì, beh, il fatto è che quando non corro mi ingolfo. Dovrebbe essere una lunga carrellata di ciò che ho detto/pensato/fatto in questi mesi. L’importante che ti piaccia il pezzo 🙂

      Mi piace

What your verse will be?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

La Mia Visione Della Vita

"La nostra realtà è un caleidoscopico ed ignoto viaggio onirico"

American Intelligence Media

Citizens Addicted to Truth

luca701

DI TUTTO UN PO'

Chaotic Shapes

Art and Lifestyle by Brandon Knoll

Podologia e Biomeccanica

Sport, biomeccanica e podologia generale

almerighi

amArgine come sempre

mezzaginestra

Vivo di alzate d'ingegno / e sorrisi di donna.

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

"Io non dischiudo nè nascondo ma al contrario faccio vedere" (Eraclito)

Creando Idee

Idee e articoli per rendere meravigliosa la casa

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

Just another weight loss story

Just another weight loss story

We Who Run

for the love of running and fitness

Silenzio Fotografico

Fotografie che fanno rumore, in silenzio.

Insurgent art.

Stimoli e idee per un nuovo mondo.

O' Canada

Reflections on Canadian Culture From Below the Border

Riccardo Fracassi

Non solo Fotografia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: