Allenamento 6 Giugno. Distanza minima standard e deviata

Credo che ognuno abbia un percorso minimo standard da percorrere. Credo che questo sia dato più dalla posizione geografica della propria abitazione rispetto al sito in cui di solito si va a correre.

Il mio percorso minimo misura 6 km e si tratta di un’andata, un viale principale del parco e il ritorno a casa. Meno di così, non potrei più correre (a meno di condizione scarsa o altri problemi). L’ho fatto una volta, sotto forma di “due ripetute” da 3K e da 2,5K.

Poi c’è la distanza minima… deviata. il vero minimo, insomma. Ed è quello che ho fatto oggi. Si tratta dell’andata, di un giro grande del Parco Increa e del ritorno. E’ un test di presenza propriocettiva, ON/OFF, “ta ga set” o “ta ga set no”.

Oggi sulla mia distanza minima deviata ho segnato un bel 9 minuti (2K), 23’30” minuti (5K) e 34 minuti e 30” finali (sui 7,3K).

La media è stata di 4’45”/km, mi sembra ottenuti in maniera piuttosto regolare. Con questo ho ristabilito quel minimo di tranquillità nel considerare il 2 Giugno un calo fisiologico e non una tendenza di fondo.

Ora di partenza: 6.00 della mattina, con Venere nel Sole ancora per un po’, ma io guardavo dove mettevo i piedi e ascoltavo i battiti del mio universo interiore.

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...